Memorie di un gigolò per donna

E’ tanto tempo che mi sentivo sola, triste, incompresa, avevo perso completamente fiducia nella mia femminilità. 

Tanti uomini che mi corteggiavano, anche molto belli, ma nessuno che mi capiva, che mi faceva sentire una donna unica e speciale: avevo bisogno di tante carezze, ridere, scherzare, sguardi intensi, sorrisi, rassicurazioni.

Con questo stato d’animo ho cercato su Internet un uomo diverso dalla massa, un uomo dalle mille risorse capace di sorprendermi e di portare serenità e gioia nella mia vita.

Di preciso ho cercato sul web un escort per donne, un gigolo per trascorrere una notte emozionante e diversa, con un uomo professionale, delicato e paziente, che rappresentasse l’uomo che finora nella vita non ho mai conosciuto.

Nella mia ricerca ho trovato il sito di Damien gigolo, completo delle sue informazioni e delle sue bellissime foto. Appena ho visto il suo volto sorridente, simpatico e sereno mi sono convinta a chiamarlo, volevo subito sentire la sua voce.

Con molta curiosità e fiducia gli ho telefonato, la sua voce ha un timbro sicuro, convinto; con grande parlantina mi ha spiegato come poter organizzare il nostro incontro. Io sono di Vercelli, lui di Pistoia, pensavo di farlo venire da me.

Cercavo un totale coinvolgimento, una nuova passione con un uomo nuovo, abituato a rapportarsi bene con il mondo femminile.

Poi il nostro incontro, la sensazione fin dall’inizio di essere capita, l’unione erotica dei nostri corpi, le endorfine rilasciate durante i nostri amplessi, mi hanno fatto sentire una donna unica e speciale, così sicura tra le braccia di questo maschio trasgressivo e molto rassicurante.

Il suono della sveglia la mattina successiva decretò il nostro ultimo bacio e abbraccio. Non ci eravamo ancora separati e già mi mancava………..

Pensavo di richiamarlo il prima possibile. Monia

Memorie di un gigolò per donna